gas naturale

6. Più biogas grazie a «Power to Gas»

Power-to-gas
Sapere: Power-to-Gas - Impianto dimostrativo a Zurigo, PSI e Energie 360°

Impianto dimostrativo a Zurigo, PSI e Energie 360°

Il biogas grezzo prodotto a partire da biomassa contiene, oltre a metano biogeno, fino al 40 per cento di CO2. Prima di essere immesso nella rete, il biogas deve perciò essere trattato. Il CO2 contenuto nel biogas grezzo può comunque essere utilizzato anche con l'ausilio della tecnologia Power to Gas.

Nell'impianto a biogas Werdhölzli di Zurigo, l'Istituto Paul Scherrer (PSI) ed Energie 360° hanno dimostrato con un progetto congiunto come è possibile aumentare sensibilmente la produzione di biogas immissibile nella rete di distribuzione. In un impianto di trattamento del gas, il CO2 non viene separato, bensì trasformato in metano con l'aggiunta di idrogeno. L'idrogeno è prodotto da elettricità rinnovabile mediante la tecnologia Power to Gas. In un reattore a letto fluidizzato di nuova concezione, l'idrogeno e le particelle di CO2 vengono fatti reagire con l'ausilio di un catalizzatore e trasformati in metano. Questo consente di utilizzare non solo il metano già contenuto nel biogas grezzo, ma anche il metano aggiuntivo che si è formato a partire da CO2 e da idrogeno rinnovabile.

Il progetto pilota ha dimostrato che, grazie alla tecnologia Power to Gas, l'attuale produzione di biogas può essere aumentata del 60 per cento. In altre parole: se gli impianti svizzeri di depurazione e di fermentazione esistenti, che già producono biogas e lo immettono nella rete, venissero dotati di un simile reattore, la quantità di biogas potrebbe essere quintuplicata.

Calore Calore Calore
Mobilità Mobilità Mobilità
Elettricità Elettricità Elettricità
Industria Industria Industria