gas naturale

Elettricità

Il riscaldamento elettrogeno

La produzione decentralizzata di energia elettrica tramite cogenerazione ha un grande potenziale e offre le premesse ideali per la trasformazione del sistema energetico. Gli impianti di cogenerazione non producono solo calore, ma anche elettricità. Ecco perché si parla di riscaldamenti elettrogeni o di unità forza-calore (UFC). Nei mesi invernali questa produzione combinata fornisce un importante contributo alla sicurezza di approvvigionamento e alla stabilità della rete elettrica.

Gli impianti di cogenerazione sono di regola costituiti da un motore a combustione e un generatore. Il calore residuo utilizzato proviene dal sistema di raffreddamento del motore e dai fumi. Siccome gli impianti di questo genere hanno un funzionamento economico soltanto a partire da un determinato numero di ore di esercizio l'anno, vengono utilizzati soprattutto in complessi edilizi, stabilimenti industriali e commerciali, ospedali, alberghi o impianti sportivi, ossia strutture con un elevato fabbisogno di calore ed elettricità.

Unità forza-calore (UFC)

Un impianto di cogenerazione è un riscaldamento che produce anche elettricità. Permette pertanto di fornire al consumatore energia sia termica, sia elettrica. A seconda dell'impianto, il rendimento raggiunge valori più del 90 per cento. Il calore generatosi durante la produzione di elettricità può essere recuperato per il riscaldamento, la produzione di acqua calda o, nell'industria e nell'artigianato, per generare vapore o calore per essiccazione.

Gli impianti di cogenerazione possono essere utilizzati anche come gruppi elettrogeni di emergenza (ad esempio in ospedali o sale server).

Principali vantaggi degli impianti di cogenerazione

  • Perdite energetiche minime grazie ai rendimenti elevati
  • Emissioni comparativamente basse
  • Sgravio delle reti elettriche grazie alla produzione decentralizzata di elettricità, soprattutto in inverno

Siccome questi impianti vengono installati presso l'utenza (quindi decentralizzati), sono più efficienti delle grandi centrali termiche (centralizzate), in cui il calore residuo è sfruttabile solo in parte. Inoltre, le perdite di trasmissione dei grandi impianti sono molto elevate, senza contare le spese di investimento per una rete di teleriscaldamento.

Tenuto conto dell'elevato rendimento, gli impianti di cogenerazione riducono il consumo di combustibili fossili. Al tempo stesso si ottiene anche una netta riduzione delle emissioni di inquinanti e di CO2, soprattutto se come combustibile si utilizza gas naturale e biogas.

 

 

Schede tematiche
Maggiori informazioni sulla cogenerazione
Oggetti di
riferimento
Soluzioni energetiche innovative

Ecco come funziona il riscaldamento elettrogeno

Calore Calore Calore
Mobilità Mobilità Mobilità
Industria Industria Industria
Sapere Sapere Sapere
help
Avete domande?

Inoltrateci la vostra richiesta. Saremo lieti di metterci in contatto con voi.

Contatto